Sembra un fiume che scorre senza sosta, una “macchia” che muta forma. Ma le immagini che state vedendo non sono la coreografia di ballerini professionisti, bensì l’ipnotica migrazione di un gregge di pecore. L'autore di questo stupefacente timelapse è Lior Patel, un fotografo israeliano, che ha filmato per circa 7 mesi un gregge di 1000-1700 pecore. Per realizzarlo, Lior ha utilizzato un drone in posizione fissa, filmando, a molti metri di altezza, ogni singolo movimento degli animali: «La prima sfida è stata capire l'elasticità della mandria durante il movimento – ha spiegato il fotografo -. All’inizio è stato difficile perché non conoscevo la logica dei loro movimenti».

Il gregge si muove tra i sentieri della Valle della Pace di Yokneam, nella regione collinare della Galilea, attraversando ampi prati verdi e sentieri cittadini. La mandria migra ogni anno per 7 chilometri dal pascolo invernale al pascolo estivo: un viaggio necessario, data l’esigenza di integrare la dieta delle pecore a causa dell’assenza di erba verde durante la stagione secca e nei mesi caldi, fornendo al tempo stesso un adeguato riparo durante l’estate.

Ogni movimento catturato dalla camera del drone varia dai 4 ai 7 minuti di durata: e così, dopo le prime riprese, Lior si è trovato tra le mani ore e ore di filmati da editare. Ma la sua opera non avrebbe mai visto la luce senza l’aiuto di Mustafa Tabash, il capo pastore del gregge, dal quale Lior ha imparato non soltanto a conoscere le pecore, ma anche i cani da pastore, grazie ai quali gli allevatori riescono a coordinare i movimenti della mandria: «Grazie ai cani – ha raccontato – Mustafa e la sua famiglia gestiscono in modo esemplare il gregge».

Grazie alla viralità dei social, il timelapse del gregge ha fatto il giro del mondo, con migliaia di persone rimaste “ipnotizzate” dalle immagini di Lior, il quale ha ricevuto persino richieste di collaborazione da parte di università e gruppi di ricerca, che potrebbero analizzare questi filmati per studiare i comportamenti degli animali quando sono in gruppo. La passione per la fotografia ha spinto Lior a filmare altre pratiche agricole di Israele, mostrando come la natura sia in grado di lasciarci senza parole e che per apprezzare ciò che ci circonda, a volte basta soltanto cambiare prospettiva.

In Australia centinaia di pecore formano un cuore: il video della "sheep art"