Venti cuccioli salvati dalle fiamme dai Vigili del Fuoco. È successo a Roma, in zona Ponte di Nona, periferia est della Capitale, dove domenica è scoppiato un violento incendio.

Il rogo, uno dei tanti che da giorni tengono impegnati vigili del fuoco e protezione civile, è divampato in un terreno agricolo ed è partito da alcune sterpaglie. Le fiamme sono state alimentate dall’estrema siccità e si sono rapidamente allargate sino ad arrivare a minacciare alcuni capannoni. In una delle strutture, adibita a rifugio, erano presenti anche una ventina di cuccioli salvati dalla strada.

I Vigili del Fuoco, arrivati sul posto per spegnere l’incendio con tre squadre e un elicottero, sono stati avvisati della presenza dei cuccioli e sono immediatamente entrati in azione. Hanno raggiunto il capannone, sono entrati e una volta individuati i cani hanno iniziato a portarli fuori, usando anche una carriola per velocizzare le operazioni di soccorso. La foto dell’intervento è stata anche condivisa su Twitter, dove è immediatamente diventata vitale suscitando una valanga di commenti di ringraziamento verso i pompieri, impegnati su base quotidiana a soccorrere animali in difficoltà.

Tutti i cani stanno bene, pur disidratati e spaventati. Nel giro di qualche ora l’incendio è stato domato, ma non è chiaro quanti danni abbia causato alla struttura. I cuccioli sono stati affidati ai volontari, che se ne occuperanno sino a quando non verrà trovata per loro una nuova sistemazione.