Chi ha un cane se lo sarà chiesto moltissime volte: come comunica? E come esprime le sue emozioni? A Padova hanno capito che è un tema di grande importanza e hanno organizzato un incontro pubblico. Un “tu per tu” nel corso del quale gli esperti possono raccontare al meglio cosa realmente accade e quali sono i luoghi comuni da sfatare.

L’iniziativa è stata promossa dal Settore Ambiente e Territorio del Comune. Serena Adamelli, medico veterinario esperta in comportamento animale e responsabile dell’area formazione del Centro Scienze Comportamentali del Cane (spin off dell’Università di Padova dedicato alla divulgazione della cultura cinofila) parlerà proprio di questo tema.

L’evento, gratuito, è previsto per giovedì 17 marzo, alle 17.30. Per partecipare basterà collegarsi utilizzando il link: https://comunedipadova.webex.it (codice di accesso: 2740 575 9671 /password: UgJ2g2GMg3a). Nel corso del collegamento sarà possibile porre quesiti e chiedere approfondimenti anche legati alla propria esperienza.

«I cani sono esseri speciali, capaci di donare affetto in maniera incondizionata e di rendere più felici le persone che ci vivono insieme – spiega Chiara Gallani, assessore all’Ambiente del Comune di Padova – E' importante conoscerli, saperli educare e crescere nel modo giusto anche per evitare spiacevoli episodi derivanti da comportamenti inappropriati». Per Galliani, «l’incontro con la dottoressa Adamelli, professionista molto capace, vuole quindi mettere a disposizione di tutti gli amici dei cani uno strumento informativo di qualità, utile ad acquisire le conoscenze necessarie per instaurare con il proprio compagno a quattro zampe una relazione positiva, insegnandogli a vivere sereno insieme ai propri simili».

Il medico veterinario esperto in comportamento è una figura relativamente nuova in Italia. Nasce agli inizi del Duemila con l’aumento del numero di cani e gatti nelle nostre case e con il sempre maggiore interesse per la loro salute. Da allora, infatti, la Medicina Veterinaria per i cosiddetti “piccoli animali” ha avuto un incremento fortissimo, sia per numero di professionisti sia per specialità mediche. In questo momento, il medico veterinario ha a disposizione metodi di indagine e azioni terapeutiche di altissimo livello, spesso paragonabili, almeno nelle possibilità, alla medicina umana.