I cani devono mettere sempre la museruola? Quando è obbligatorio avere la museruola con sé? Ci sono delle razze che devono per forza indossarla? Al riguardo c'è molta confusione, ma la legge non ammette ignoranza in nessuno caso e dire che non si sa che si deve avere sempre con sé la museruola ogni qualvolta si esce con il proprio cane non è corretto. Non importa che il cane non abbia “mai fatto male a una mosca”, la museruola si deve sempre tenere nella borsa e non va mai dimenticata, così come non si scordano mai i sacchetti per le defezioni.

Vediamo cosa dice la legge al riguardo.

Quando la museruola è obbligatoria?

L’assunto è: la museruola è obbligatoria? Sì. Va messa obbligatoriamente al cane ogni volta che esce? No, non sempre. Capiamo meglio. Le legge italiana con l'Ordinanza del Ministero della Salute, che riguarda la tutela dell’incolumità pubblica dall’aggressione dei cani (art. 672 cp; art. 2052 cc 4 novembre 2010, n. 201)  regola anche le norme sulla museruola.

E la prima specifica che sottolinea è che responsabile «del benessere, del controllo e della conduzione del proprio animale è il proprietario che risponde di danni o lesioni a persone, altri animali e cose provocati dall’animale stesso, anche se era smarrito o fuggito, a meno che non si riesca a provare il caso fortuito (evento imprevisto, imprevedibile e inevitabile)». È responsabile allo stesso modo chi, diverso dal proprietario, si stia occupando del cane in quel in quel momento, chi lo stia portando a passeggio. Questo è il primo concetto fondamentale da capire.

Proprio per il fatto che la museruola non è sempre obbligatoria, se il cane viene trovato sprovvisto, non si rischia nessuna sanzione. Diversamente scatta la multa da 50 a 300 euro se il pet mate su richiesta dell'autorità competente rifiuta di metterla al proprio cane.

Dove è obbligatoria la museruola al cane?

Ogni pet mate deve portare la museruola con sé, ma sul farla indossare al cane, la legge la impone solamente in determinati casi. Infatti, questa va applicata al cane in circostanze specifiche, ovvero se c’è un reale rischio che l’animale possa fare male qualcuno o qualche altro animale, o se viene specificatamente richiesto dalla pubblica autorità.

Solitamente è il caso, per esempio, di chi viaggia in treno o sui mezzi pubblici, come bus, tram, metro, con un cane di taglia media e grande che ovviamente non possa stare nel trasportino. In questo caso, per tutta la durata del viaggio dovrà indossare la museruola.

Anche negli locali pubblici, bar, ristorante etc., il cane dovrà essere tenuto al guinzaglio e dovrà portare la museruola. Inoltre, morbida o rigida, andrà messa al cane non portato al guinzaglio, quando si trova nelle vie o in altro luogo aperto al pubblico.

Per quali cani è obbligatoria la museruola?

In Italia, a differenza di altri paesi europei, non esiste un elenco prestabilito di razze canine “pericolose” che devono indossare la museruola. Tutti i cani, a parte le taglie piccole, devono indossarla se lo ordina l’autorità. È chiaro che il pet mate che sappia di avere un compagno animale che non ama stare in luoghi pubblici, dovrà avere il buonsenso di mettergliela nelle situazioni di maggior rischio.

Quella lista esisteva prima, fino al 2009. Poi è stata cancellata dall’Ordinanza Martini per due diverse ragioni: la prima perché, nonostante quella lista, i casi di aggressione non erano affatto diminuiti. La seconda perché è stata accettata in toto la tesi della letteratura scientifica di Medicina Veterinaria secondo cui l'aggressività di un cane non può essere stabilita a priori basandosi solo sulla razza. Infatti, il benessere del comportamento dell'animale, nel nostro Paese, viene completamente attribuito all'umano che se ne occupa.

I cani di piccola taglia devono indossare la museruola?

Per i cani di taglia piccola, come barboncini o chihuahua, la museruola non è obbligatoria. E non serve nemmeno se il cane svolge un servizio: come all’interno di una struttura di cui fa la guardia, il cani per non vedenti, quelli della protezione civile o i cani poliziotto.

I cani definiti "potenzialmente pericolosi" nel mondo: regole per viaggiare