12 Febbraio 2024
12:39

Perché il mio cane starnutisce ogni volta che mangia le crocchette?

Alcuni cani dopo aver mangiato le crocchette starnutiscono, una sola volta o ripetutamente. Di solito accade per la presenza di polvere o particole leggere che il cane aspira per sbaglio.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Kodami
40 condivisioni
Membro del comitato scientifico di Kodami
Immagine

Alcuni cani dopo aver mangiato le crocchette starnutiscono, una sola volta o ripetutamente. Ma perché lo fanno? Anche se non è un atteggiamento particolarmente comune, può accadere effettivamente che avvenga e, in generale, questo atteggiamento è riferibile alla presenza di polvere o particole leggere che vengono aspirate erroneamente dal cane ma anche alcune reazioni avverse al cibo possono presentarsi in questo modo.

Perché il cane starnutisce quando mangia cibo secco?

Abbiamo detto che dipende dalla polvere, ma come si forma e come arriva nel sacco di crocchette? Quando un alimento secco come le crocchette viene trasportato e immagazzinato, è possibile che i sacchi vengano sbattuti con forza e che questo esiti nella rottura di alcune delle crocchette. In generale, quando accade, le particelle possono avere grandezze diverse e arrivare persino a polverizzarsi.

Arrivando a casa vostra, il sacco rimane poi fermo per un determinato periodo di tempo e ciò comporta che tutte le particelle più piccole e la polvere si depositino verso il basso. Per questo in generale questo sintomo è più comune quando si sta terminando il sacco e non quando è stato appena aperto.

Quando il cibo viene ingerito, transita per la bocca e arriva al rinofaringe, ovvero il punto dove vi è la congiunzione con le vie aeree superiori. Per questo è possibile, proprio come capita a noi quando ridiamo mentre mangiamo, che alcune particelle vengano inavvertitamente catturate e salgano verso il naso invece che scendere nella gola e avvisarsi verso l’esofago.

Questo porterà il vostro cane a starnutire, a volte anche in modo insistente, fino a quando non avrà liberato del tutto le narici. In generale questo “errore di direzione” avviene soprattutto se il cane mangia molto voracemente e quindi non coordina bene la respirazione e la deglutizione.

Fra le razze che più frequentemente presentano questo sintomo vi sono i cani brachicefali, che per via di problemi di conformazione delle vie aeree superiori, hanno maggiore predisposizione a questo sintomo e ad altri correlati, come ad esempio il rigurgito.

Come accennato sopra però, questo sintomo può essere effettivamente più frequente con determinati alimenti. Quando infatti è presente una reazione avversa al cibo (chiamiamola allergia, per semplificare, anche se non è proprio un termine esatto nel caso del cane), è possibile che l’alimento ingerito provochi una reazione locale del sistema immunitario, con conseguenti starnuti.

Cosa fare?

Prima di tutto se il vostro cane presenta questo sintomo dovreste controllare se accade sempre oppure solamente (o in maggior misura) quando state per terminare il sacco di crocchette. In questo caso, infatti, è più probabile l’ipotesi che vi possa essere della polvere a dargli fastidio.

Potreste poi provare quindi a cambiare cibo e/o marca e a verificare se il vostro cane presenta comunque questo sintomo. Prosegue a starnutire cambiando l'alimentazione con del cibo umido, ad esempio, oppure non ha più questo problema? E se rimanete a crocchette, ma cambiate marca? Sono associati altri sintomi come reflusso, rigurgito o malessere?

Una volta raccolti questi dati, vi conviene portare il vostro cane a visita del medico veterinario di fiducia e valutare assieme il possibile percorso diagnostico.

Le informazioni fornite su www.kodami.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra il paziente ed il proprio veterinario.
Avatar utente
Maria Mayer
Veterinaria esperta in nutrizione del cane e del gatto
Sono laureata in Medicina Veterinaria ed ho conseguito un dottorato di ricerca riguardo l’utilizzo delle medicine non convenzionali negli allevamenti biologici. Il mio percorso di studi comprende, fra l’altro, un Master di II livello in Nutrizione del Cane e del Gatto e un secondi in PNEI e Scienze dalla Cura Integrata.
Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social