Fiducia, calore, comodità, protezione e sicurezza. I gatti amano dormire addosso ai loro familiari umani, acciambellarsi sul petto o sulle gambe, dormire nel letto accanto a loro, sentire il contatto di chi sanno si prende cura di loro. Cercano il contatto fisico quando sanno di potersi fidare ciecamente, quando si sentono tranquilli. E se solitamente in natura lo fanno con il loro branco, i mici domestici lo fanno con le persone che li hanno adottati perché li ritengono il loro nuovo branco.

Vediamo, allora, quali sono tutti i possibili motivi per cui il tuo gatto ama dormire sopra di te.

Perché i tuoi odori e suoni lo tranquillizzano

La prima ragione per cui il gatto ama sdraiarsi sopra al suo umano è appunto la fiducia che prova per lui. Il micio si affida senza paura a chi ha deciso di accoglierlo in famiglia. In questo modo dimostra anche tutto il suo affetto. Sentire l’odore, il respiro del suo pet mate lo tranquillizza e lo rende sicuro. Cosa importante, perché durante la notte, infatti, il suo stato di guardia si abbassa e aumenta il bisogno di abbandonarsi senza paure.

Perché ama stare al caldo

Il gatto dorme addosso al suo umano o accanto a lui nel letto anche perché gli piace molto stare al caldo. Tanto è vero che lo si ritrova spesso, soprattuto in inverno, sotto a un piumone, a vicino a fonti di calore. E non è per nulla infrequente, durante la notte, ritrovarlo addirittura sotto le coperte. La temperatura corporea dei mici è diversa da quella umana ed essendo molto più sensibili al freddo, tendono a stare al caldo più possibile.

Per marcare il territorio

L’idea che il gatto ha quando dorme sul suo umano è che quel luogo sia suo. Ovvero non è l’umano a permettergli di stare su di lui, ma il contrario. Così come succede con il letto. È il gatto che permette all’umano di entrare permettendogli di farlo dormire in sua compagnia. E qui torniamo, però, nuovamente alla fiducia, visto che questo comportamento significa che il micio si affida a tal punto da condividere il suo spazio con lui.

Per stare comodo

Spesso succede che il gatto utilizzi posizioni inconsuete, come quella di dormire sulla testa del suo umano. Anche in questo caso qualche motivazione potrebbe esserci: prima fra tutte l’odore. Essendo molto territoriali, provano sicurezza nei posti in cui sentono l’odore del proprio umano. E la testa è uno di quei luoghi. C’è anche un altro motivo però, per cui potrebbe scegliere la testa. Ai gatti piace la calma non amano essere svegliati di soprassalto e odiano chi li disturba mentre dormono. Quindi se il proprio pet mate è di quelli che si muovono in continuazione, magari colpendo il micio più volte durante la notte, sicuramente sceglierà la testa per stare comunque vicino ma senza essere disturbato.