5 Ottobre 2022
16:01

Paris Hilton consulta sette medium per ritrovare la Chihuahua scomparsa

L'ereditiera 41enne è disperata dopo la scomparsa di Diamond Baby, avvenuta ormai due settimane fa. Il dolore è talmente grande da averla spinta a consultare sedicenti "sensitivi", un gesto decisamente poco utile a ritrovare la cagnolina.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Kodami
932 condivisioni
Immagine

La disperazione per la perdita di un animale domestico spinge, comprensibilmente, a fare tutto ciò che è in proprio potere per privare a rintracciarlo, ma capita di incappare in persone che utilizzano metodi decisamente poco funzionali per farlo. È il caso di Paris Hilton, che ha consultato ben sette sedicenti “medium” per ottenere informazioni su Diamond Baby, la Chihuahua di cui ha perso le tracce ormai due settimane fa.

L’ereditiera 41enne aveva denunciato la scomparsa di Diamond sui social, lanciando un appello a chiunque avesse sue notizie: il sospetto è che la cagnolina sia riuscita a uscire di casa approfittando di una porta lasciata aperta dagli operai che si stavano occupando del trasloco dalla sua casa di Mulhouland Drive, a Beverly Hills: «La mia famiglia e i miei amici mi hanno aiutato a cercare dappertutto, siamo andati di porta in porta, ma non l'abbiamo ancora trovata – ha detto Hilton – Abbiamo assunto un investigatore privato, un “dog whisperer”, un sensitivo, e ora sto cercando dei droni da impiegare nelle ricerche. Sto facendo tutto ciò che è in mio potere per riaverla».

Nei giorni successivi, sempre più affamata di notizie (ben poco attendibili, vista la fonte) i medium consultati sono stati sette, «persone credibili», ha rassicurato l’ereditiera, che l’hanno convinta che «Diamond è ancora viva e ce l’ha qualcuno. A questo punto l’unica cosa che mi aiuta ad andare avanti è la speranza». Ed è proprio questo il rischio di rivolgersi a persone che si presentano come medium e garantiscono di avere accesso a informazioni grazie a "speciali poteri" non meglio precisati: il rischio è di incappare in persone che approfittano del dolore e della preoccupazione legati alla perdita o alla scomparsa di un animale domestico per spillare quattrini e alimentare false speranze, senza di fatto fornire alcun contributo utile per il ritrovamento.

Hilton ha anche offerto una ricompensa di 10.000 dollari per chiunque le riporti Diamond o le dia informazioni utili al suo ritrovamento, cifra che pagherà, assicura «senza fare alcuna domanda: ci basta riportarla a casa». L’idea era di alzare notevolmente la ricompensa, ma è stata sconsigliata dal team che si occupa della sua sicurezza per evitare di mettere in pericolo gli altri cani, tutti Volpini di Pomerania e Chihuahua (d’altronde era stata proprio lei a trasformare queste razze in una moda, rendendo famosissima la Chihuahua Tinkerbell).

Il timore è che i cani, cinque con Diamond Baby, possano venire rapiti da qualcuno deciso a ottenere la lauta ricompensa o a ricattarla: «Moltissime persone crudeli mi hanno contattata e dato false speranze solo per rivendicare il premio in denaro – ha detto Hilton  C'è stata anche una persona che mi ha detto di aumentare il prezzo della ricompensa, cosa che stavo per fare, ma il mio team di sicurezza mi ha consigliato di non farlo perché potrebbe mettere in pericolo me e gli altri miei cani, che potrebbero diventare bersagli».

Alla sua “famiglia pelosa”, così l’ha ribattezzata, Hilton ha dedicato una pagina Instagram in cui posta quotidiani aggiornamenti, foto e video. Per loro ha anche realizzato una sorta di “villa” a due piani nella sua proprietà, dotata di tutti i confort, e non ha mai fatto mistero di essere disposta a spendere tutto il denaro necessario per garantire loro un’esistenza il più agiata possibile (pur avendo la tendenza a trasformarli in feticci da mostrare sui social).

«Questa è stata una delle esperienze più dolorose della mia vita. Il mio cuore è spezzato – ha scritto lunedì – Diamond mi manca così tanto, mi sento come se una parte di me se ne fosse andata senza di lei accanto. Per favore, aiutatemi a ritrovarla».

Avatar utente
Andrea Barsanti
Giornalista
Sono nata in Liguria nel 1984, da qualche anno vivo a Roma. Giornalista dal 2012, grazie a Kodami l'amore per gli animali è diventato un lavoro attraverso cui provo a fare la differenza. A ricordarmelo anche Supplì, il gatto con cui condivido la vita. Nel tempo libero tanti libri, qualche viaggio e una continua scoperta di ciò che mi circonda.
Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social
api url views