Articolo a cura del Dott. Giuseppe Borzacchiello
Medico Veterinario e Professore universitario, esperto di patologia animale

L'ifema nel gatto è una condizione patologica caratterizzata dalla presenza di sangue nella parte anteriore dell’occhio. Può avere cause traumatiche e non, tra cui malattie sistemiche. La diagnosi si basa sull’esame clinico e sul ricorso a indagini specialistiche. La terapia dipende dalla causa scatenante dell'ifema.

Che cos’è l'ifema

L’occhio è l’organo di senso deputato alla visione che anatomicamente si distingue in una camera anteriore e una porzione posteriore. La parte anteriore è costituita esternamente da una lamina chiamata cornea ed internamente da una membrana detta iride. Tale cavità contiene un liquido chiamato umor acqueo. Se in questo distretto anatomico si accumula sangue si parla di ifema e l'occhio e gli occhi potranno presentare delle screziature o macchie rosse.

Cause dell'ifema nel gatto

Varie possono essere le cause dell'ifema:

  • Traumi. Lo stravaso sanguigno può essere dovuto ad un evento traumatico (graffi, cadute, traumi da urto) a carico dell’occhio o, più raramente della testa, per cui la rottura di piccoli vasi capillari determina l’accumulo di sangue nella cavità anteriore;
  • Malattie dell'occhio. L'ifema può essere la conseguenza di un severo distacco della retina, ovvero di quella membrana che è situata profondamente al globo oculare e che ha la funzione di convogliare lo stimolo visivo al cervello;
  • Uveite. Tutte le condizioni in cui si verifica un’infiammazione specialmente su base infettiva dell’uvea e/o dei vasi sanguigni dell'occhio possono causare ifema;
  • Malattie della coagulazione. La coagulazione è quel fenomeno  per cui il sangue passa dallo stato liquido a quello solido grazia alle piastrine (piccole cellule presenti nel sangue) e alla formazione di una rete di fibrina (proteina presente allo stato insolubile nel sangue sotto forma di fibrinogeno). Alterazioni della coagulazione possono essere dovuti  a deficit della funzionalità piastrina e/o di alcune molecole presenti nel sangue che favoriscono la formazione di fibrina. La presenza di coagulopatie può essere la causa di ifema;
  • Ipertensione arteriosa. Nei gatti è possibile che a seguito di un danno renale avanzato si generi un aumento della pressione arteriosa che può determinare la rottura di piccoli vasi sanguigni e dunque l'ifema;
  • Ipertiroidismo, una malattia frequente nei gatti, caratterizzata da un aumento della concentrazione di ormoni tiroidei;
  • Aumento della pressione del liquido all’interno dell’occhio o anche alcune neoplasie a localizzazione oculare (esempio linfoma).

Sintomi

Il principale sintomo di ifema nel gatto è la presenza di sangue nella parte anteriore dell’occhio. Può essere presente un moderato edema ovvero rigonfiamento della parte anteriore. Se l'ifema è causato da traumi, possono essere presenti segni quali graffi. Se la causa dell'ifema non è traumatica, possono presentarsi sintomi che riconducono alla malattia che lo ha generato.

Ad esempio, se l’ifema è la spia di una malattia della coagulazione possono essere presenti microemorragie sulle mucose, oppure se la raccolta di sangue è una conseguenza di ipertiroidismo si manifesteranno i sintomi classici di questa endocrinopatia. L'ifema come conseguenza dell'ipertensione si associa a danno renale esteso con alterazioni dei markers renali e/o dell'esame delle urine. Più frequentemente l’ifema nei pazienti anziani può essere la spia di una neoplasia o di ipertensione.

Diagnosi

La diagnosi dell'ifema nei gatti si basa sul rilievo clinico e in generale può essere utile effettuare esami del sangue e delle urine per valutare la funzionalità del rene e lo stato generale dell'animale.

È altresì importante misurare la pressione del sangue. La visita di uno specialista in oftalmologia veterinaria è consigliata per l’approfondimento diagnostico. In molti casi si verifica un’alterazione della pressione oculare e possono essere eseguite ulteriori indagini strumentali specifiche quali l’esame ecografico.

Se l’ifema non è diagnosticato e trattato per tempo, può dar luogo a conseguenze più gravi quali glaucoma e/o cataratta.

Trattamento dell'ifema nel gatto

La terapia dell’ifema dipende dalla causa scatenante. Nell’immediato, è possibile somministrare colliri a base di antinfiammatori corticosteroidei (se la cornea non è danneggiata come in caso di traumi) e farmaci che aumentano la dilatazione pupillare per favorire il drenaggio oculare.

Si possono anche somministrare farmaci che riducono la pressione intraoculare in caso di glaucoma.  Se il danno oculare è esteso a causa di traumatismi, sarà necessario intervenire chirurgicamente.

Le informazioni fornite su www.kodami.it sono progettate per integrare, non sostituire, le indicazioni date dal veterinario di riferimento.