13 Settembre 2023
17:50

Dopo 30 anni il canile di Latina rischia di finire in mano ai privati: mobilitazione per l’odv Amici del Cane

Un raduno e una petizione per chiedere che la gara bandita dal Comune venga rifatta. L'associazione non è riuscita a partecipare, e la struttura potrebbe essere affidata a un imprenditore.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Kodami
37 condivisioni
Immagine

Prosegue la mobilitazione dell’associazione Amici del Cane di Latina Odv, che da ormai trent’anni gestisce il canile municipale di Latina, in località La Chiesola e che deve fare i conti con la decisione, da parte del Comune, di affidare la struttura a un ente privato.

La vertenza è deflagrata ad aprile, quando il Comune ha pubblicato il bando di gara per l’affidamento della struttura, così come previsto ogni due anni. Se negli ultimi tre decenni è sempre stata l’associazione Amici del Cane a ottenere la gestione, però, quest’anno i volontari non sono riusciti a partecipare nei tempi (la gara è stata pubblicata durante la gestione commissariale del Comune di Latina, in un periodo in cui, teoricamente, il servizio era ancora affidato in proroga tecnica all’associazione), e a vincere è stato l’unico partecipante, ovvero un ente privato e non un’associazione del terzo settore.

Proprio alla luce della lunga esperienza maturata dall’associazione Amici del Cane, dal lavoro svolto sino a oggi per prendersi cura dei cani e dei gatti recuperati sul territorio e della vocazione di volontariato, l’esito della gara – che si è di fatto svolta regolarmente – ha immediatamente scatenato le proteste: «L’associazione ha ricevuto nel 2022 il premio di Legambiente come uno dei migliori canili nazionali – si legge nella petizione online lanciata ad agosto 2023 – Attualmente cura circa 600 cani e 50 gatti, occupandosi quotidianamente del loro benessere nella struttura e promuovendo in modo fortemente attivo le adozioni. Nell’ultima gara d’appalto indetta dall’amministrazione comunale l’associazione non ha partecipato a causa di un disguido e oggi, avendo rilevato delle irregolarità nel bando, chiede l’annullamento della gara in corso di aggiudicazione ad un imprenditore privato».

«È nostra convinzione che i canili comunali dovrebbero sempre essere gestiti da associazioni di volontariato, senza scopo di lucro, perché solo in tal modo può essere tutelato e garantito il benessere animale», sottolinea la “cordata” di associazioni e cittadini che sostiene la causa dei volontari. Che a oggi stanno aspettando che il Comune prenda una decisione sull’affidamento: «Non si esclude che presto sarà organizzata una manifestazione in centro per ribadire il dissenso alla gestione dei canili comunali affidata a privati – concludono da Amici del Cane Odv – Dopo la pubblicazione della gara le cose si sono fermate in una fase intermedia di aggiudicazione. Le cose al momento sono dunque ferme, l’associazione ha chiesto al Comune di Latina, tramite studi legali, l’annullamento della gara in itinere e l’elaborazione di una nuova gara».

Avatar utente
Andrea Barsanti
Giornalista
Sono nata in Liguria nel 1984, da qualche anno vivo a Roma. Giornalista dal 2012, grazie a Kodami l'amore per gli animali è diventato un lavoro attraverso cui provo a fare la differenza. A ricordarmelo anche Supplì, il gatto con cui condivido la vita. Nel tempo libero tanti libri, qualche viaggio e una continua scoperta di ciò che mi circonda.
Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social