L’amicizia non conosce diversità, nemmeno di specie. Lo sanno bene Svev e Olaf, un Terranova di 2 anni e oltre 70 kg e una piccola anatra selvatica. I due amano giocare insieme e si divertono a trascorrere ore e ore in compagnia l’uno dell’altro; fin dal momento in cui si sono incontrati, Svev e Olaf sono diventati inseparabili. Il giorno in cui Svev è stato adottato e portato in una fattoria dell'Oklahoma, dove adesso vive, aveva solo cinque mesi. I due animali, quindi, sono cresciuti insieme e tutto ciò ha influito moltissimo sul loro rapporto, che si è rafforzato col tempo; loro però si sono piaciuti subito: «Era passato poco tempo dall’adozione di Svev quando un giorno, dopo essere rientrata in casa, li ho trovati ammollo in piscina a giocare, incuranti di tutto il resto. Sono rimasta sbalordita da quanto fossero a loro agio uno con l’altro» ricorda Jessie, la loro pet mate. Da quel momento in poi, hanno cercato sempre di più la reciproca compagnia, trascorrendo gran parte delle loro giornate insieme.

Olaf ha sviluppato un attaccamento particolare nei confronti di Svev, diventando praticamente la sua ombra. E anche Sven che, da buon Terranova è un “gigante buono”, ha iniziato a prendersi cura di lui. Questa razza, infatti, ha una motivazione sociale e affiliativa molto marcata, che la porta ad approcciarsi spesso in maniera buffa e positiva con le persone e gli altri animali.

«È fantastico vedere come, dopo due anni, ancora si continuino a scegliere. In fattoria c'è anche un altro cane, ma quello che lega Sven e Olaf è speciale. Lo dimostra il fatto che Olaf non vede l’ora di raggiungere Sven per trascorrere la giornata insieme, al punto che tutte le mattine lo aspetta con ansia fuori la porta dell’ingresso» racconta ancora Jessie.

La donna racconta divertita ogni particolare di questa curiosa relazione sul profilo Instagram di adventuresofbissandolee. I "baci", le attenzioni che Olaf ama dedicare al suo amico Sven, e persino l'abitudine di disturbare i suoi momenti di riposo, hanno fatto in pochissimo tempo il giro del web, al punto da spingere la compagna umana dei due a trasformare la loro storia in un libro per bambini, per strappare un sorriso e ricordare al mondo quanto la natura a volte possa essere imprevedibile e meravigliosa allo stesso tempo.