Ha prestato il proprio aiuto come animale da sostegno per le persone in terapia e dopo tanti anni di servizio, ha raggiunto l’età per godersi il meritato riposo, ma chi è stato al suo fianco per tutti questi anni di gioie e dolori non poteva congedarsi da lei senza un tributo più che doveroso. Tassy è una cagna di 12 anni che ha supportato i pazienti di una struttura sanitaria in California, il Doctors Medical Center, dove, per otto lunghi anni, ha passato ore e ore in compagnia dei più deboli. Al suo fianco c’è sempre stata Geri, la sua compagna umana di riferimento, che l’ha accompagnata ogni volta nei lunghi turni nei reparti di degenza: «Durante gli anni, l’animo gentile di Tassy ha portato luce nella vita di medici e pazienti».

In quell’ospedale, ogni volta che un paziente spende più di un mese in terapia, viene organizzato un saluto speciale per la dimissione: tutti i dottori e gli infermieri si mettono in fila lungo il corridoio e salutano con un applauso il paziente che è riuscito a vincere la propria battaglia. Tassy, che di battaglie ne ha vissute tante, non poteva essere salutata in modo diverso. Così, quando è stato il momento di salutarla, è stato chiamato un “Codice Oro” solo per lei e tutti in ospedale hanno sospeso le loro attività per tributarle un lungo applauso.

È scientificamente provato che interagire con un animale durante un periodo difficile può portare sollievo e serenità, soprattutto in soggetti fragili come i pazienti di un ospedale: proprio per questo motivo, il posto di Tassy non rimarrà vuoto. Dopo la passeggiata di saluto, i dottori hanno voluto organizzare un’altra sorpresa per Tassy, una piccola festa negli ambienti dell’ospedale, dove la cagna ha potuto conoscere la sua erede. Hanno dichiarato i membri dello staff dell’ospedale: «Oggi abbiamo onorato Tassy con un “Code Sun” solo per lei. In questo modo, abbiamo potuto salutarla e farle conoscere Bria, la nuova assistente».

Dopo il saluto ufficiale, Tassy ha passato il testimone alla “collega” più giovane. Geri, la compagna umana di Tassy, continuerà a prestare il suo supporto da volontaria, insegnando a Bria tutti i segreti del mestiere. Forse Tassy tornerà in ospedale di tanto in tanto per salutare i suoi vecchi compagni, ma per lei può cominciare una nuova vita, in cui potrà godersi un meritato riposo: «Ringraziamo Geri e Tassy per il loro incredibile contributo e le auguriamo tutte le coccole e i premietti che si è meritata in questi anni».

Pet therapy, soccorso e ordine pubblico: la cooperazione del cane con l'uomo