Vivono la loro quotidianità facendo esperienze indimenticabili che rafforzano la loro amicizia, mostrando che esseri umani e cani possono essere complici anche nelle avventure più strane e difficili. Fern Watt è una scrittrice americana originaria di Nashville, in Tennessee che dopo aver perso per un tumore alle ossa Gizelle, un mastino inglese con cui aveva trascorso la sua adolescenza, ha deciso di adottare Bette per iniziare un nuovo periodo della sua vita. Così Fern descrive il loro primo incontro:

Quando l’ho incontrata era rannicchiata nella sua gabbia. Tremava. Così mi sono avvicinata. È venuta da me e abbiamo giocato. Ho capito subito che sarebbe tornata a casa con me. In macchina è venuta sulle mie ginocchia per accoccolarsi. Era davvero dolce.

Durante i primi mesi della loro convivenza Fern si è accorta che Bette aveva un carattere un po’ particolare: era spesso agitata e non amava stare in compagnia, soprattutto con gli estranei. Proprio per cercare di migliorare questo lato della personalità di Bette, Fern ha deciso di portarla con sé durante alcune escursioni in bici. Grazie a quelle prime esperienze Bette ha iniziato a stare meglio e ad acquisire maggiore confidenza nei propri mezzi, convincendo sempre di più Fern a condividere con lei nuove avventure, anche quelle meno convenzionali, che per molti potevano sembrare difficili da gestire.

Siamo andati da Venice a Santa Monica in bici e poi abbiamo iniziato a usare anche altri mezzi. Abbiamo iniziato a fare sport insieme e siamo andati in Alaska con il furgone: 4 mesi di viaggio!

Oggi Bette e Fern sono davvero inseparabili: vanno sui pattini, scalano le montagne, fanno jogging insieme e grazie alla loro amicizia si divertono a esplorare il mondo senza porsi nessun limite.

Mi ispira tantissimo e da lei imparo ogni giorno. Io cerco solo di darle la vita migliore possibile. Non dimenticate che le cose più felici ed emozionanti si trovano ancora sotto al naso.