Di certo un recupero che non capita tutti i giorni quello dei Carabinieri Forestali di Imperia che si sono trovati in caserma una scimmia Uistitì. I militari diretti dal comandante Franco Bonechi l'hanno trovata nei pressi del bivio per Torre Paponi, sulla strada provinciale per Pietrabruna.

Tutto è partito dalla segnalazione di un residente che prima ha contattato le guardie zoofile dell'associazione Kronos, determinanti nella cattura dell'animale originario del Brasile. Un raro esemplare dai pennacchi bianchi non troppo felice di trovarsi perso o abbandonato nell'imperiese: in più dalla banca dati dei carabinieri non risultano proprietari registrati e autorizzati a detenere questa scimmia che appartiene a una specie a rischio di estinzione protetta dalla convenzione di Washington.

Questa mattina, martedì 17 maggio, è stata visitata da un veterinario che l'ha trovata in buone condizioni di salute e ora è in attesa che l'eventuale pet mate si faccia vivo: potrebbe essere stata persa in viaggio o scappata da una abitazione dove era tenuta illegalmente.

Qualora non si ritrovasse il proprietario, la scimmietta che pesa appena un chilo e mezzo, verrà affidata a una struttura idonea per le sue caratteristiche etologiche, come un giardino zoologico fuori dalla Liguria dove non ne esistono.