15 Gennaio 2021
12:28

Sorrento, trovata una balenottera morta

Ritrovata morta nelle vicinanze di Punta Campanella, a Sorrento, una balenottera comune. Inizialmente si pensava potesse trattarsi dello stesso individuo avvistato ieri nel porto, poi accompagnato a largo dalla Guardia Costiera. Secondo le prime indagini del CERT, però, l'animale sarebbe troppo grosso e si tratterebbe probabilmente di un altro individuo.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Kodami
31 condivisioni
Immagine

Nelle acque immediatamente vicine all'area marina protetta di Punta Campanella, a Sorrento, questa mattina è stata ritrovata morta una balenottera comune (Balaenoptera physalus). Inizialmente si pensava potesse essere lo stesso individuo avvistato il giorno prima mentre nuotava in difficolta nel porto nel porto di Marina Piccola. L'animale, aiutato dalla Guardia Costiera era riuscito a riprendere il largo. Ma la carcassa ritrovata questa mattina durante i sopralluoghi effettuati dai sub della Capitaneria di Porto, invece, dovrebbe appartenere a un altro individuo, un adulto lungo circa 20 metri.

Secondo il CERT (Cetacean strandings Emergency Response Team), organo riconosciuto a livello ministeriale per quanto riguarda casi di questo tipo, l'animale ritrovato sul fondo a circa 12 metri di profondità sarebbe molto più grande rispetto a quello avvistato ieri. Probabilmente si tratta, quindi, di due esemplari diversi. Anche le ferite sul rostro e lo stato di conservazione andrebbero in questa direzione. Anche Oceanomare Delphis, che studia da anni i cetacei lungo le coste della Campania, segue questa ipotesi e fa sapere attraverso un post su Facebook che potrebbe trattarsi della madre dell'individuo giovane avvistato ieri, che si spera si riuscito a riprendere il largo in sicurezza.

Sul posto ci sono anche gli esperti della Stazione Zoologica Anton Dorhn, dell'Area Marina Protetta dell'Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno, che continueranno a monitorare la zona per poter intervenire in caso di nuovi avvistamenti. Per avere maggiori notizie, intanto, si attenderà lunedì o martedì l'intervento del CERT, che effettuerà le indagini post-mortem sull'animale e si Si attende l'ASL per organizzare il difficile recupero dell'animale. In ogni caso l'Area Marina Protetta fa sapere, attraverso un post Facebook, che eventi del genere posso capitano naturalmente e che, in attesa di sviluppi, tutte le ipotesi verranno vagliate e accertate.

Avatar utente
Salvatore Ferraro
Redattore
Naturalista e ornitologo di formazione, sin da bambino, prima ancora di imparare a leggere e scrivere, il mio più grande sogno è sempre stato quello di conoscere tutto sugli animali e il loro comportamento. Col tempo mi sono specializzato nello studio degli uccelli sul campo e, parallelamente, nell'educazione ambientale. Alla base del mio interesse per le scienze naturali, oltre a una profonda e sincera vocazione, c'è la voglia di mettere a disposizione quello che ho imparato, provando a comunicare e a trasmettere i valori in cui credo e per i quali combatto ogni giorno: la conservazione della natura e la salvaguardia del nostro Pianeta e di chiunque vi abiti.
Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social
api url views