5 Maggio 2023
13:00

Se cani e gatti mangiano bene, la loro vita è più felice

Come possiamo rendere davvero felici i nostri animali domestici? Offrendogli una vita adatta alle loro necessità e in linea con i loro desideri, trascorrendo il tempo insieme, creando esperienze divertenti e una routine giornaliera serena. Affinché il benessere sia davvero completo, però, bisogna pensare anche alla salute fisica e alla qualità dell’alimentazione.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Kodami
Immagine

La scelta di vivere con un animale domestico rivoluziona le vite di intere famiglie e porta ad affrontare nuove esperienze di condivisione. Si tratta di una decisione impegnativa, che va affrontata, fin dall’inizio, con responsabilità. Siamo chiamati, quindi, ad occuparci del suo benessere fisico e mentale, riconoscendo i bisogni e le necessità tipiche della specie, oltre che quelli individuali. Per avere la certezza di fare il possibile affinché i nostri animali vivano davvero una vita serena è bene conoscere gli aspetti principali su cui concentrarsi, ovvero il benessere mentale e la salute fisica, supportati da un’alimentazione sana ed equilibrata.

Il benessere degli animali domestici

Esattamente come noi umani, anche i nostri animali domestici hanno desideri e bisogni. Pensiamo ad esempio ai cani, che amano correre nella natura, trascorrere il tempo in compagnia della propria famiglia e, insieme ai propri umani di riferimento, affrontare avventure sempre nuove. Affinché il cane possa dirsi soddisfatto, è importante quindi trascorrere il tempo insieme, svolgendo attività che lo coinvolgano e lo facciano sentire a tutti gli effetti parte del gruppo. I gatti, invece, hanno bisogno soprattutto di avere intorno a sé un ambiente stimolante, dove sperimentare e trovare piacevoli passatempi. Non si accontentano certo di palline e oggetti da rincorrere, ma hanno bisogno anche di vivere in un ambiente che sia ricco di proposte interessanti. Inoltre sono animali estremamente abitudinari ed è rispettando questi aspetti delle personalità del gatto che si potrà creare con loro un rapporto profondo basato sulla fiducia.

Tutti questi elementi dipendono dalla specie che abbiamo deciso di accogliere in casa, ma quando si sceglie di vivere con cani, gatti o altri pet, è bene ricordare che ognuno di loro mantiene anche una sua individualità raccolta in una personalità che rende ogni essere vivente unico ed irripetibile.

Non basta quindi conoscere i bisogni e i desideri delle specie, ma dobbiamo proprio imparare a scoprire le caratteristiche di ognuno di loro, i tratti distintivi, ciò che ama e ciò che lo preoccupa e, di conseguenza, offrirgli una vita ricca di opportunità che siano davvero su misura.

La salute fisica

Sicuri di fare il necessario per assicurargli la salute mentale, non si può certo scordare l’importanza del benessere fisico. Per questo motivo è indispensabile rivolgersi a un Medico Veterinario e svolgere le profilassi di prevenzione e regolari visite mediche di controllo.

Allo stesso modo, in particolare nei mesi più caldi dell’anno, è indispensabile fornirsi di adeguati antiparassitari che siano capaci di mantenere i nostri cani e gatti al sicuro da zecche, pulci e dalle punture di zanzare e flebotomi.

Inoltre, esattamente come noi umani, anche i nostri animali domestici attraversano diverse fasi nella vita. Per questo motivo i cuccioli e gattini hanno certamente necessità diverse rispetto ai cani e gatti anziani. Questo vale sia per quanto riguarda la salute mentale che la salute fisica, quindi non bisogna sottovalutare l’importanza di una cura che sia adeguata alla loro età. Mentre i cuccioli, ad esempio, potrebbero avere un sistema immunitario più delicato, i cani e gatti anziani hanno bisogno di un’attenzione generale, avendo particolare accortezza per l’apparato scheletrico, alle funzionalità renali e al sistema respiratorio che, con il tempo, potrebbero subire affaticamenti.

L’alimentazione

Siamo abituati a prestare sempre più attenzione a ciò che mangiamo, consapevoli del fatto che gli alimenti che vengono introdotti nel nostro corpo non determinano solamente il benessere fisico, ma un insieme di aspetti che arrivano a condizionare anche il benessere mentale.

Questo vale anche per gli animali domestici che, però, necessitano di un nutrimento differente rispetto al nostro e, affinché sia davvero su misura per le loro necessità, è bene sapere che richiede una maggiore quantità di proteine di origine animale.

Il gatto, infatti, è un carnivoro puro e anche il cane, pur avendo un’alimentazione più varia e opportunistica, viene considerato prevalentemente carnivoro.

Anche nella scelta dell’alimentazione si può contattare il proprio Medico Veterinario di riferimento, in modo da trovare la soluzione adeguata per ogni soggetto, in base all’età, allo stato di salute e alle preferenze soggettive.

Cani e gatti più giovani, ad esempio, hanno un apparato digerente delicato, mentre il sistema immunitario non è ancora completamente sviluppato. Inoltre, per crescere in modo sano, c’è bisogno di minerali, oltre ad un quantitativo di proteine particolarmente elevato.

I gatti anziani, in particolare, presentano invece spesso un calo dell’appetito, hanno quindi una predisposizione alla perdita di peso e una riduzione della massa muscolare. In questo caso si può adeguare l’alimentazione per proteggere le principali funzionalità.

Per quanto riguarda i cani, invece, bisogna tenere conto anche delle differenze legate alle loro dimensioni. Un cane di piccola taglia, infatti, andrà incontro ad una crescita piuttosto rapida che porta a sviluppare necessità particolari anche in fatto di minerali. Per il cane di taglia grande, invece, in particolare quando l’età è avanzata, è importante mantenere le articolazioni flessibili e forti e, inoltre, evitare gli aumenti di peso. Per farlo, è indispensabile offrirgli la possibilità di un adeguato livello di mobilità durante il giorno, ma si può anche modificare la dieta, in modo che favorisca il mantenimento della massa muscolare senza il rischio di aumenti di peso.

Anche in seguito alla sterilizzazione, e questo vale sia per i cani che per i gatti, è bene parlare con il proprio Medico Veterinario di fiducia, valutando la possibilità di modificare l’alimentazione in seguito all’intervento.

Alcuni soggetti, infatti, potrebbero cambiare i propri comportamenti alimentari e potrebbero aver bisogno di un’alimentazione a maggior contenuto di fibre, in modo da aumentare il grado di sazietà al termine del pasto.

In ogni caso, però è importante prediligere alimenti ricchi di proteine, prodotti con materie prime che escludano le colture OGM e, soprattutto, che forniscano tutte le informazioni necessarie attraverso etichette contenenti dati chiari e trasparenti.

Per assicurarsi di fornire a cani e gatti una vita davvero serena, quindi, bisognerà permettergli di condurre una vita sana e di potersi fidare dei propri umani: le figure di riferimento capaci di prestare attenzione sia alla loro salute fisica che a quella mentale.

Contenuto pubblicitario a cura di Ciaopeople Studios.
Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social