video suggerito
video suggerito
10 Giugno 2024
17:33

Scontro con lo scooter contro un cinghiale: morto Stefano Violati

Era a bordo dello scooter quando ha travolto un cinghiale. Entrambi hanno perso la vita nella zona del Formello, un'area in cui più volte da parte dei cittadini è stata segnalata la presenza degli ungulati.

808 condivisioni
Immagine

Era a bordo del suo scooter in via di Santa Cornelia a Roma quando ha travolto un cinghiale e cadendo è morto. E' finita così la vita di Stefano Violati, 58 anni, figlio dell'imprenditore Fabrizio e proprietario delle sorgenti delle acque Sangemini e Ferrarelle.

La tragica notizia è arrivata nella notte, dopo che l'incidente si era verificato nella zona del Formello nella serata di sabato intorno alle 21. Sull'asfalto è rimasto anche il corpo dell'animale, poi rimosso, che a sua volta ha perso la vita.

Un post su Faceook da parte della madre della vittima ha commosso gli amici e chiunque l'abbia conosciuto per una fine tragica che non sarebbe mai dovuta accadere: “Addio amore infinito, non sappiamo più cosa fare senza di te. Eri un grande dal cuore buono. Solo chi ti ha amato veramente conosceva il tuo animo. I tuoi amici sono disperati insieme a tutti noi”.

Nella zona dove c'è stato lo scontro non è raro vedere cinghiali: da Formello, appunto, a Santa Cornelia. E' un'area verde in cui sorge anche il Centro sportivo della Lazio. E' da anni infatti che i cittadini ne segnalano la presenza, come testimonia un post del 2021 sul profilo Facebook ufficiale del Comune: «In seguito alle numerose segnalazioni dei residenti de Le Rughe sulla presenza di cinghiali nel centro abitato – evidenziate da una nota della locale Stazione dei Carabinieri – il Sindaco Gian Filippo Santi ha inviato una ufficiale e urgente richiesta d'intervento da parte delle autorità regionali competenti in materia. La massiccia presenza di questi animali selvatici pone da tempo a repentaglio la salute di persone e animali domestici nonché la sicurezza della viabilità».

Nel 2023 un video, pubblicato sull'account Facebook "Roma zona nord", mostrava un branco attraversare una strada, ripreso da un'automobilista che si era fermato in tempo:

Su Kodami più volte abbiamo riportato incidenti avvenuti purtroppo per la presenza di ungulati ma soprattutto abbiamo sempre cercato di fare divulgazione su come evitare che questi animali si avvicinino a i centri abitati. In una puntata della nostra serie "Incontri selvaggi" abbiamo focalizzato l'attenzione proprio sullo spiegare l'etologia dei cinghiali e i corretti comportamenti da tenere in caso di avvicinamento agli esseri umani:

Uno dei problemi della gestione di questi animali riguarda anche il numero effettivo di cinghiali nel nostro Paese: non ce ne sono mai stati così tanti come oggi. Nell’arco di vent'anni i cinghiali sono arrivati a “colonizzare” l'Italia da Nord a Sud. I motivi sono tantissimi: l’abbandono delle aree interne e dei campi coltivati, la diminuzione del numero di predatori naturali come il lupo, i rilasci in natura a scopo venatorio e probabilmente anche gli inverni sempre più miti causati dal riscaldamento globale.

Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social
api url views