2 Novembre 2023
10:39

Per quale motivo ai gatti piace giocare con i gomitoli di lana?

I gatti amano giocare con fili e gomitoli di lana, perché gli ricordano prede che sgusciano via. Inoltre, hanno spesso colori vivaci e texture che catturano la loro attenzione. I gomitoli però possono essere pericolosi ed è bene prendere qualche precauzione prima di lasciare che il gatto ci giochi.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Kodami
Immagine

Molti gatti amano giocare con fili e gomitoli di lana, perché gli ricordano prede che “sgusciano via” e che li costringono a scattare, balzare e inseguire.

Il gioco è molto importante per il gatto, non soltanto a livello fisico, ma anche psicologico. Questi felini sono infatti predatori, che da un tempo relativamente breve (si parla di circa 10.000 anni) condividono la vita e la casa con gli esseri umani. Per questo mantengono istinti e propensioni della loro vita da selvatici e giocare è fondamentale per sfogare le energie, esercitare questi istinti, come per esempio la caccia, e mantenerli attivi da ogni punto di vista.

I gomitoli di lana non sono però giochi del tutto esenti da rischi, perché possono essere ingoiati e causare problemi a livello intestinale.

I motivi per cui i gatti sono attratti dai gomitoli di lana

Come già anticipato, i gomitoli di lana – così come altri fili, lacci e spaghi – rappresentano per molti gatti un oggetto del desiderio per svariati motivi. Innanzitutto, spesso hanno colori vivaci e texture interessanti che catturano l'attenzione dei gatti: quando vengono toccati si muovono e si “agitano”, stimolando la loro curiosità, e se colpiti si spostano, interagendo così con il gatto.

Il gomitolo inoltre può essere facilmente spinto, lanciato o colpito, e il suo movimento sembra replicare quello di una preda che sta scappando, stimolando l'istinto di caccia del gatto. Trattandosi infine di lana, la texture è morbida e può incuriosire i felini anche a livello di masticazione.

I gatti possono giocare con i gomitoli? Rischi e precauzioni

Vedere un gatto giocare con i gomitoli di lana può apparire buffo e tenero, ma attenzione: è importante che l’animale non vi giochi senza supervisione, perché potrebbe ingoiarne pezzi troppo lunghi rischiando il soffocamento o un’occlusione intestinale. Negli studi veterinari arrivano spessissimo gatti che hanno ingoiato fili di cotone o di lana, spaghi da cucina, lacci dei sacchi dell’immondizia o nastri regalo, soprattutto quelli più giovani.

Come riconoscere queste situazioni? Solitamente il gatto mostra inappetenza o vomito, e in alcuni casi il cordino spunta dalla bocca, o dall’ano. Mai tirarlo o tentare di toglierlo, ma andare immediatamente dal veterinario, che sottoporrà l’animale a visita e cercherà di capire se è necessario intervenire chirurgicamente. Sul fronte del gioco, nessun problema a lasciar giocare il gatto con il gomitolo di lana, ma sempre controllato da noi e mantenendo la massima attenzione per evitare che lo mastichi e lo ingoi. Nel resto del tempo è bene tenere fili, nastri e lacci lontani dalla sua portata.

Avatar utente
Andrea Barsanti
Giornalista
Sono nata in Liguria nel 1984, da qualche anno vivo a Roma. Giornalista dal 2012, grazie a Kodami l'amore per gli animali è diventato un lavoro attraverso cui provo a fare la differenza. A ricordarmelo anche Supplì, il gatto con cui condivido la vita. Nel tempo libero tanti libri, qualche viaggio e una continua scoperta di ciò che mi circonda.
Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social
api url views