Validato da Sonia Campa
Membro del Comitato Scientifico di kodami
Consulente per la relazione uomo-gatto
Laser per gatti

Il puntatore laser per gatti è un gioco molto diffuso e, almeno apparentemente, molto divertente per i nostri piccoli felini. Ma è davvero sicuro? Le opinioni sono discordanti perché, se da un lato sembra stimolare l'istinto predatorio del gatto, dall'altro lo rende molto frustrato e nervoso quando si accorge di non poter "catturare" la lucina rossa a cui ha dato la caccia. Inoltre, se direzionato male, il fascio di luce può danneggiare la vista del gatto.

Insomma, pur essendo un gioco regolarmente venduto nei negozi specializzati in articoli per animali, e quindi ufficialmente sicuro, un uso scorretto potrebbe fare qualche danno. Vediamo, allora, quali sono i vantaggi del laser per gatti, quali sono invece i rischi e come usarlo nel modo giusto per divertire i nostri piccoli amici.

Il laser per gatti ha dei vantaggi?

Se avete già provato questo gioco con il vostro gatto, o se avete visto online uno dei tanti video in cui i gatti rincorrono la lucina rossa del puntatore laser, saprete che può essere molto divertente. Il gatto, cacciatore per natura, ama rincorrere la lucina del puntatore e provare ad afferrarla, proprio come se fosse una preda.

Il laser è quindi sicuramente efficace per stimolare l'istinto predatorio del gatto e mantenerlo attivo, così come altri giochi meno tecnologici, ad esempio le classiche palline e le cannette.

Ha però un grande svantaggio: non soddisfa pienamente questo istinto predatorio perché, dopo una lunga caccia, il gatto non riesce ad afferrare la sua ambita preda.

Rischi e pericoli del laser per gatti

Come abbiamo anticipato, il laser lascia insoddisfatto il gatto, perché non riesce a mettere le zampe e il muso sulla preda che ha a lungo cacciato, ovvero la lucina rossa. Il principale rischio che si corre giocando con questo strumento, quindi, è quello di rendere il nostro micio frustrato e nervoso.

C'è poi un altro pericolo da non sottovalutare: la luce rossa del laser, per quanto sia studiata appositamente per far divertire i gatti in sicurezza (nel caso dei giochi venduti nei negozi di animali, ovviamente), se puntata direttamente negli occhi può danneggiare la loro sensibilissima vista. Lo stesso può accadere se il laser viene direzionato su una superficie riflettente, come uno specchio, ma anche mobili e pavimenti con finitura lucida.

Come usare il laser per gatti in modo sicuro

Insomma, il laser non va demonizzato, ma neanche usato con leggerezza. Se volete acquistarlo per il vostro gatto, ricordatevi sempre di essere prudenti, di non puntare il raggio di luce direttamente sul suo viso e di evitare di utilizzarlo negli ambienti con superfici riflettenti.

Per non rischiare di fare innervosire il vostro amico, potete associare il laser a un piccolo gioco di colore rosso, proprio come la luce del puntatore, che funga da preda. Alla fine della vostra sessione di gioco, puntate la luce su un peluche, un piccolo cuscino, oppure uno snack, in modo tale che il gatto abbia la sua preda su cui affondare gli artigli.

Infine, è meglio evitare sessioni di gioco troppo lunghe e sfiancanti, essendo un'attività molto intensa.

Le alternative al laser per gatti

Il laser può essere usato in modo sicuro, ma per non rischiare, esistono diverse alternative per stimolare e divertire il vostro gatto.

Ad esempio, le cannette con piume, le palline e i topini di peluche sono giochi altrettanto divertenti, sicuramente più sicuri e forse anche più stimolanti, perché stimolano non solo la vista, ma anche gli altri sensi del gatto.