Una storia che ha dell'incredibile. Questo cagnolone è stato trovato una settimana fa a Napoli, nella zona del Parco Villani a Ponticelli, legato a una staccionata con un collare così corto che gli permetteva a malapena di sedersi senza rischiare di sentirsi soffocare.

A lanciare un appello sui social per individuare il possibile responsabile dell'abbandono è stata una cittadina, Raffaella Borrelli: «Qualcuno lo riconosce? Si presume sia un abbandono. Avrà meno di due anni ed è sprovvisto di microchip». Raffaella tutto si sarebbe aspettata, tranne che a contattarla fosse proprio il figlio della donna che aveva abbandonato il cane.

«Quando il ragazzo ha visto le immagini e ha compreso la crudele verità, ha ritenuto inaccettabile il comportamento della madre e ha provveduto immediatamente a recuperare il cucciolo a cui è davvero molto affezionato», ha spiegato Raffaella. Non si conoscono i motivi del gesto, ma pare che la donna avesse preso il cane proprio dalla strada e lo avesse portato a casa con sé, salvo poi cambiare idea dopo poco tempo.

«Ha provato a portarlo in un canile per non lasciarlo per strada, ma lì non hanno potuto accettarlo: i box sono stracolmi e i volontari sono già in difficoltà. Così ha deciso di lasciarlo al parco, legarlo lì e abbandonarlo», ha spiegato Raffaella.

Per fortuna, la storia si è conclusa nel migliore dei modi e il cagnolone ha potuto ricongiungersi con quello che sarà il suo petmate, si spera per sempre.

Fonte: Raffaella Borrelli