E’ stata investita da un’auto. All’inizio l’avevano scambiata per un cane, invece quando è arrivata in sala operatoria per l’intervento d’urgenza, è stata riconosciuta la sua vera identità: una lupa. Il fatto è avvenuto sulla via tra Gazzo e Bigarello, non molto lontano da Mantova.

La macchina dei soccorsi dell’Ats di Mantova si è attivata subito e la lupa è stata portata la domenica di Pasqua nella clinica veterinaria di Oreste Gaetti, dove è stata operata per un paio d’ore. «La lupa è arrivata qui in stato comatoso – ha spiegato Gaetti a Kodami – Dagli esami e dall’ecografia fatta avevamo notato una emorragia nel fegato. L'organo era stato lacerato in più punti. Dopo un paio di giorni di degenza la lupa è stata portata dalla Forestale al Centro di tutela e ricerca fauna esotica e selvatica di Monte Adone».

Proprio nel centro, che si trova in Provincia di Bologna, ora è ospitata la lupa. A lei le è stato dato anche un nome: Colombina. «Ci siamo accorti subito che era un lupo dalla particolarità del colore del suo pelo e dalle sue zampe – aggiunge Gaetti – Poi, quando è stata portata via sono stati fatti i prelievi per il Dna che hanno confermato quanto avevamo già notato».

La curiosità attorno alla storia della lupa è stata rilanciata attraverso i social network. E’ stato un abitante della zona, Nicola Franceschetti, a pubblicare la sua immagine su Facebook e a raccontare del ritrovamento dell'animale.

Il lupo (Canis lupus)

Ezechiele, il lupo melanico scambiato per un cane