Angoscia a Genova per un cagnolino morto sotto un treno della metro nel tardo pomeriggio di sabato 5 febbraio 2022. L'incidente è avvenuto tra le stazioni di Principe e San Giorgio-Caricamento nella galleria Darsena in direzione centro città.

Secondo quanto appreso dalla polizia ferroviaria, il cane – un simil Jack Russell – si trovava in compagnia delle sue persone di riferimento in zona Acquario per una passeggiata quando l'animale è improvvisamente scappato andandosi ad infilare nell'ingresso della metro.

Ancora da chiarire se l'animale fosse al guinzaglio o se la corda agganciata al collare sia scappata di mano a uno dei due per qualche ragione o, ancora, se il cane fosse libero. È stato un guardiano in servizio alla stazione di Principe a notare la sagoma del cane scendere le scale mobili da cui si accede alla metropolitana e a dare l'allarme. Le immagini di videosorveglianza della stazione hanno catturato anche la corsa del cane all'interno della galleria.

Nonostante il tempestivo stop al traffico su tutta la linea, diramata anche attraverso il canale Telegram del Comune, il cagnolino è stato travolto e ucciso dall'ultimo treno in transito. Disperati i due pet mate a cui è stato riferito il ritrovamento del corpo del cane. Sono stati i militi della Croce gialla soccorso animale a recuperalo già privo di vita e a informarli della tragedia.

Sui social è diventato virale un video, registrato da un passeggero della metro, in cui si vede l'animale salvato dai binari. Purtroppo si tratta del primo tentativo di recupero ma, subito dopo, il cane – spaventato e senza punti di riferimento – è nuovamente scappato infilandosi nella galleria del treno e finendo sotto i binari. Abbiamo avuto modo di vedere la foto della tragica fine del cagnolino, confermata anche dall'addetta stampa dell'azienda di trasporto pubblico locale,  ma Kodami non pubblica immagini violente che nulla aggiungono a una già così terribile cronaca.

Viaggiare in metro a Genova con un cane

A Genova gli accessi alle stazioni della metro sono aperte anche ai cani secondo determinate regole. Anche quelli di piccola e media taglia, secondo il Comune di Genova, devono indossare la museruola ed essere tenuti al guinzaglio il più vicino possibile al loro conduttore, fatta eccezione per i cani di piccola taglia che possono essere tenuti in braccio o in borsa.

Durante il trasporto devono essere tenuti in modo da non arrecare disturbo agli altri passeggeri e non devono ingombrare i passaggi né lo spazio in prossimità della salita o discesa. Tutti gli altri animali dovranno essere trasportati in appositi trasportini di dimensioni ridotte. Il biglietto si paga per i cani di grossa taglia. I cani accompagnatori dei non vedenti, i gatti e i cani di piccola e media taglia e gli animali in gabbie o appositi contenitori sono trasportati gratuitamente purché questi siano delle dimensioni massima di 85x75x40.