6 Agosto 2023
9:00

Cosa significa quando un gatto arrotola la coda?

Cosa significa quando un gatto arrotola la coda? Interpretare il comportamento degli animali, rispondendo a domande così specifiche, non è mai semplice. Vediamo come comprendere questo particolare gesto del gatto.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Kodami
46 condivisioni
Membro del comitato scientifico di Kodami
gatto

Cosa significa quando un gatto arrotola la coda? Interpretare il comportamento degli animali, rispondendo a domande così specifiche, non è mai semplice perché da un lato non possiamo affidarci alla comprensione delle parole, dall’altro ogni specie ha i propri modi di usare il linguaggio del corpo per esprimere emozioni, intenzioni e, in generale, stati mentali. Così lo studio delle posture, dei gesti, delle espressioni facciali è diventato un must per le scienze comportamentali applicate agli animali.

Nel loro tentativo di decodificare il linguaggio del gatto, gli scienziati hanno dato spesso attenzione alla coda, per esempio, che modifica la sua postura a seconda che il gatto esprima socievolezza (tenuta dritta), rabbia (ricurva e gonfia), curiosità (con la punta ondulante), allarme (bassa e parallela al suolo) ma anche molto altro.

Un movimento tipico della coda e che attira sempre l’attenzione dei gattofili è rappresentato dal suo arrotolamento attorno ad oggetti, persone o altri animali. La sua funzione, in genere, è di marcare la persona o l’oggetto, ovvero depositare delle tracce olfattive.

Un segnale di accoglienza

Su persone o altri animali è più frequente nelle prime fasi di un incontro: il gatto si avvicina, spesso tenendo la coda alzata, che già di per sé è un segnale di “benvenuto”, e, una volta raggiunto il pet mate con cui ha familiarità e sente un legame di affiliazione, strofina la testa, i fianchi e, infine, arrotola sinuosamente la coda. Può farlo attorno alla gamba di una persona, attorno ai fianchi o alla coda di un altro gatto ma può farlo anche attorno al corpo di un cane più grande di lui (magari passandogli sotto la testa).

Post-it per rilassarsi

Perché è così importante per il gatto “marcare” oggetti o persone? La risposta risiede nella sua natura territoriale e nel bisogno che il gatto ha di tracciare tutto quello che fa parte dell’ambiente in cui vive. E’ come se apponesse dei post-it per auto-assicurarsi del fatto che quell’oggetto o quella persona sono noti, sono familiari e davanti a loro ci si può dunque rilassare.

Un odore comune

Quando la coda si arrotola attorno a persone o cose il gatto raggiunge anche un altro obiettivo: mescolando il proprio odore con quello dell’altro, viene generato una sorta di “odore comune” ed è proprio in forza di questo che il gatto rinnova il legame sociale. Non a caso è estremamente frequente osservare questo comportamento nei gattini anche fino a 4-5 mesi, rivolto alla loro mamma.

Arrotolata attorno a sé

Non è insolito, però, vedere il gatto arrotolare la propria coda attorno se stesso. In questo caso, però, non c’è intento di marcare o lasciare tracce olfattive quanto piuttosto di guadagnare una postura “raccolta” in cui la coda viene tenuta ben aderente al corpo. Il gatto cerca di occupare meno spazio possibile ma, anche, tiene vicino a sé, protetta, una parte molto importante ma anche molto vulnerabile.

Avatar utente
Sonia Campa
Consulente per la relazione uomo-gatto
Sono diplomata al Master in Etologia degli Animali d'Affezione dell'Università di Pisa, educatrice ed istruttrice cinofila formata in SIUA. Lavoro come consulente della relazione uomo-gatto e uomo-cane con un approccio relazionale e sono autrice del libro "L'insostenibile tenerezza del gatto".
Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social
api url views