Argonauta argo, l'affascinante polpo dalle caratteristiche uniche, è risultato vincitore del concorso "Mollusc of the Year" 2021 bandito dal Senckenberg Research Institute and Natural History Museum di Francoforte. Unica specie mediterranea tra le cinque finaliste è riuscita a ottenere ben 7888 voti, superando il secondo classificato di 2000 voti.

La specie è stata candidata da Fabio Crocetta, biologo marino del Dipartimento di Ecologia Marina Integrata della Stazione Zoologica Anton Dohrn, Istituto Nazionale di Biologia, Ecologia e Biotecnologie Marine, che aveva avvistato la specie nel Golfo di Napoli nel 2019. Il premio che ha ricevuto è molto importante: il sequenziamento del genoma. Conoscere il genoma di questa specie permetterà infatti ai ricercatori di poter fare luce sia sui tantissimi misteri che avvolgono questo polpo, compreso il motivo per cui sviluppa una spiccata intelligenza in breve tempo, sia sulle specie affini. Infine, gli studi sulla neurobiologia di quest'organismo potrebbero dare informazioni importanti anche per svelare i meccanismi coinvolti nel cervello umano.

Il polpo Argonauta argo finalista del concorso "Mollusc of the Year"