7 Dicembre 2023
12:00

Un nuovo insetto scoperto all’Isola d’Elba: tutti possiamo scegliere il nome con un sondaggio

All'Isola d'Elba è stata scoperta una nuova specie di insetto. Si tratta di un embiottero, piccoli insetti poco conosciuti. La specie non ha ancora un nome, ma tutti possiamo partecipare nella scelta votando un sondaggio online.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Kodami
5 condivisioni
Immagine

Un nuovo insetto sconosciuto alla scienza è stato scoperto all'Isola d'Elba, in provincia di Livorno. Si tratta di un embiottero, un piccolo gruppo di insetti poco conosciuti che vive solitamente in ambienti umidi e ombrosi. La specie è stata individuata per la prima volta nel territorio di Porto Azzurro, ma gli entomologi e gli esperti della World Biodiversity Association (WBA), del Nat Lab e del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano ancora non gli hanno dato un nome ufficiale , perché hanno deciso di coinvolgere tutti nella scelta tramite un sondaggio online.

La scoperta di questa nuova specie è molto importante, per diversi motivi. Innanzitutto, gli embiotteri sono insetti poco studiati, soprattutto nell'Arcipelago Toscano, dove fino ad oggi se ne conoscevano appena due specie. Inoltre, la scoperta di questa nuova specie rappresenta l'ennesima prova che la biodiversità dell'isola – e più in generale del nostro Paese – è ancora ricca di sorprese e segreti. I tre nomi proposti per la nuova specie – sia quello in latino che quello comune – sono i seguenti:

  • Embia delle isole (Embia insularum): questo nome sottolinea l'origine insulare della specie.
  • Embia dell'Isola d'Elba (Embia ilvana): questo nome rende omaggio all'Isola d'Elba, che peri Latini era Ilva.
  • Embia della biodiversità (Embia biodiversitatis): questo nome sottolinea il valore della biodiversità dell'isola.

Per partecipare al sondaggio e votare il proprio nome preferito basta accedere al form online del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano. Il sondaggio resterà aperto fino al 31 dicembre 2023. Questa scoperta, rappresenta un'occasione molto importante per conoscere meglio la biodiversità dell'Isola d'Elba e non solo, ma anche per comprendere e partecipare attivamente al processo scientifico di descrizione di una specie, (curata da Paolo Fontana e Leonardo Forbicioni). Votando il proprio nome preferito per la nuova specie di embiottero, i cittadini potranno quindi contribuire a rendere omaggio alla ricchezza naturale dell'isola.

Immagine
Notoligotoma nitens, un embiottero australiano

Per quanto riguarda gli embiotteri, si tratta di un piccolo ordine di insetti che comprende circa 400 specie distribuite in tutto il mondo. Sono animali di piccole dimensioni, con una lunghezza media di circa 10-20 millimetri. Hanno solitamente un corpo allungato e sottile, con un capo piccolo e appuntito e le ali sono presenti solo nei maschi adulti (quando ci sono), spesso con dimensioni ridotte.

Gli embiotteri sono insetti notturni e vivono in ambienti umidi e ombrosi e si nutrono di materiale vegetale in decomposizione, come foglie morte e detriti, contribuendo alla decomposizione della materia vegetale. Una caratteristica distintiva di questi insetti è la loro capacità di produrre seta. La seta viene utilizzata per costruire nidi e gallerie che sono generalmente semplici e costituiti da un insieme di tunnel e camere. I tunnel vengono utilizzati per nascondersi e le camere vengono invece usate per la riproduzione e la deposizione delle uova, dove le femmine di alcune specie possono anche formare colonie pseudosociali.

Avatar utente
Salvatore Ferraro
Redattore
Naturalista e ornitologo di formazione, sin da bambino, prima ancora di imparare a leggere e scrivere, il mio più grande sogno è sempre stato quello di conoscere tutto sugli animali e il loro comportamento. Col tempo mi sono specializzato nello studio degli uccelli sul campo e, parallelamente, nell'educazione ambientale. Alla base del mio interesse per le scienze naturali, oltre a una profonda e sincera vocazione, c'è la voglia di mettere a disposizione quello che ho imparato, provando a comunicare e a trasmettere i valori in cui credo e per i quali combatto ogni giorno: la conservazione della natura e la salvaguardia del nostro Pianeta e di chiunque vi abiti.
Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social