“Le più belle lezioni di umanità le ho ricevute dagli animali”. Il poetico aforisma di Fabrizio Caramagna consacra lo straordinario rapporto di amicizia, fiducia e amore che lega ogni pet mate al suo amico a quattro zampe. Un’esperienza totalizzante che alimentando il benessere e la felicità dell’animale, e dell’”umano” che decide di accoglierlo nella sua famiglia, trascende in un rapporto di fratellanza, complicità e rispetto reciproco tra due creature che scelgono ogni giorno di essere compagne di vita. Un sentimento puro e assoluto che, attraverso gesti e sguardi tanto semplici quanto rivelatori di un cuore e un’anima, ci può insegnare a vivere meglio con noi stessi e con gli altri.

Il potere dell’amore

Secondo alcuni studi scientifici, il rapporto che si instaura con gli amici a quattro zampe crea numerose capacità sociali e cognitive fondamentali per la costruzione di legami importanti. Nonostante non abbiano l’uso della parola, gli animali riescono a esprimere pienamente le emozioni che provano. Un sentimento di affetto e riconoscenza nei confronti dei pet mate che consolida la sensibilità e l’empatia anche in noi umani. Ma questa è solo una delle tante regole da trasmettere ai più piccoli che, osservando e prendendosi cura del loro amico a quattro zampe, sviluppano un senso di responsabilità e delle solide capacità relazionali che li aiutano a mettersi in gioco in situazioni nuove e a costruire rapporti d’amicizia duraturi già dall’età scolastica. Non a caso, durante il lockdown vivere in compagnia di un pet ha fatto la differenza – a beneficio dell'umore, delle interazioni e della socialità in particolar modo dei più piccoli.

I benefici sulla salute

Un animale in casa non è sinonimo solo di affetto e compagnia ma anche di salute fisica e psicologica. Le fusa dei gatti hanno lo straordinario potere di ridurre i rischi di malattie cardiache e ipertensione, diminuire lo stress e allontanare la depressione. Una serie di benefici che possiamo attribuire anche ai cani e ad altri animali domestici che ci migliorano l’umore ogni volta e ci rendono più attivi e sicuri di noi stessi, ad esempio fiutando possibili situazioni di pericolo. Lo stesso vale per i bambini di cui spesso gli animali si rivelano i perfetti compagni di vita: è un binomio vincente che consolida l’importanza di questo legame per stimolare la sfera emozionale. Oltre ai benefici psicologici, gli animali aumentano la produzione di ossitocina ed endorfine e contribuiscono a creare un sistema immunitario più forte proteggendoci da asma e dermatiti. Le ricerche scientifiche evidenziano inoltre che vivere con un animale domestico in casa nei primi anni di vita, infatti, riduce anche i rischi di sviluppare fastidiose allergie: l’ennesima preziosa dimostrazione che gli animali domestici non fanno bene solo al cuore e alla mente ma anche al corpo, rendendoci migliori in tutto.

Le regole del pet mate perfetto

Essere un bravo pet mate significa prima di tutto, quindi, essere un buon amico. Le regole implicano il rispetto reciproco e il senso di responsabilità nei confronti di una creatura di cui siamo l’unico punto di riferimento. Nonostante la flessione nel Nord Italia, il fenomeno dell’abbandono continua a registrare dati importanti nelle zone del Centro-Sud, mettendo in pericolo tanti animali che, pur non avendo una casa, hanno tanto amore da regalare ai loro amici “umani”. Con compassione, empatia e rispetto ogni individuo della nostra specie può adottare un animale domestico seguendo un iter preciso che parte dalla volontà del pet mate di assumersi tutti gli impegni economici e sociali che richiede. Una volta stabilito che possiamo accogliere un nuovo amico in casa, dobbiamo considerare l’animale più adatto alla nostra famiglia in base alle nostre esigenze e al nostro stile di vita e rivolgerci a un medico veterinario per seguire le procedure volte a preservare la sua salute e ad agevolare il suo arrivo a casa – parliamo della corretta alimentazione da seguire, del rispetto delle linee guida sulle vaccinazioni animali e delle misure di sicurezza da adottare in casa affinché la coesistenza alimenti il benessere dell’animale e dell’uomo: due componenti di una stessa famiglia in cui le specie entrano in relazione rendendo noi e i nostri amici a quattro zampe più felici e completi.