15 Novembre 2023
15:26

L’impatto dei cambiamenti climatici sugli ecosistemi c’è ed è devastante: lo svela un film

3Bee è la climate tech company che sviluppa tecnologie per la tutela della biodiversità volte a combattere per la salvaguardia e salute dell'ambiente. Il loro documentario "The Great Meltdown" rivela in modo avvincente l'impatto devastante dei cambiamenti climatici sugli ecosistemi, promuovendo la consapevolezza e l'azione per un futuro sostenibile.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Kodami
1 condivisione
clima cop26, foto copertina | Kodami

Nel panorama delle sfide ambientali e delle minacce antropiche è ormai evidente che il benessere del Pianeta è in pericolo. Tuttavia, non tutto è perduto poiché esiste un fronte coeso di studiosi, ricercatori, aziende e volontari uniti dall'obiettivo comune di ribaltare la situazione e costruire un futuro migliore.

Uno dei più seri problemi riguardanti l'epoca in cui viviamo è rappresentato dai cambiamenti climatici. Questi, innescati dalle azioni umane, si manifestano attraverso un susseguirsi di eventi disastrosi che danneggiano gli ecosistemi e le biodiversità del pianeta. È in questa drammatica realtà che emerge "The Great Meltdown: il film sui cambiamenti climatici", un documentario prodotto da 3Bee, azienda innovativa nel campo della tutela della Terra e di tutti i suoi abitanti.

Il prodotto è stato concepito per far luce proprio sulle sfide più gravi che il Pianeta è costretto ad affrontare. La prima stagione, lanciata nell'agosto del 2022, è composta da 8 episodi che narrano le problematiche che minacciano il Pianeta: dalla siccità all'inquinamento, dagli incendi allo scioglimento dei ghiacci.

La seconda stagione si concentra sull‘anno 2022 in Italia: periodo contrassegnato dal sesto inverno più secco degli ultimi 63 anni, con ripercussioni tangibili e visibili nella vita quotidiana. I dati climatici evidenziano un aumento medio di 1,7°C rispetto al trentennio 1981-2010, con incrementi più marcati al Nord (+2,3°C) e particolarmente nel Nord-Ovest (+2,6°C). L'8 marzo, il fiume Po ha registrato i livelli di portata più bassi degli ultimi trent'anni. Gennaio 2022 è stato caratterizzato da precipitazioni al di sotto delle medie stagionali e da temperature superiori al normale.

Questi dati rivelano una verità inquietante: l'uomo è l'unico responsabile dello stato critico del Pianeta. La situazione climatica che stiamo vivendo sottolinea l'urgenza di un cambio di rotta e una riflessione profonda su come ciascuno di noi può contribuire a mitigare gli impatti negativi sul clima. È imperativo adottare uno stile di vita sostenibile, promuovere pratiche eco-friendly e sostenere iniziative che mirano a preservare il nostro ambiente. La scelta di agire ora determinerà il futuro del Pianeta e delle generazioni a venire. La responsabilità è individuale, ma l'impatto è collettivo.

Avatar utente
Alessia Mircoli
Dottoressa Magistrale in Biodiversità e Gestione degli Ecosistemi
Sono laureata in Biodiversità e Gestione degli Ecosistemi e la divulgazione scientifica è la mia passione. Durante il mio percorso ho scoperto il mondo del giornalismo scientifico e ho capito che è la mia strada. Sono estremamente affascinata dalla natura e da tutto ciò che ne fa parte, credo nell’importanza di diffondere un’informazione corretta sugli animali e l’ambiente.
Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social
api url views