Leonardo, per gli amici Leo, è un dolce cagnolone di taglia media nato probabilmente a febbraio del 2021. A parlarci di lui è Giovanna Riccardelli, una volontaria che opera nella zona del Lazio e che è rimasta colpita dalla forza d'animo di Leo.

«La sua storia è quasi da libro cuore − racconta a Kodami Giovanna − Leo è stato segnalato agli inizi della torrida estate del 2022: un cane sfinito, disidratato e con una vistosa zoppia, tra le strade di un piccolo paesino del Frusinate. Subito sfamato da una signora gentile che non si è voltata dall'altra parte e che ha immediatamente notato che qualcosa con una zampa non andava».

A Leo, infatti, manca quasi la metà di una zampa posteriore. Il veterinario che lo ha visitato per primo sostiene che la mutilazione possa essere avvenuta a causa di una tagliola, probabilmente quando Leo era poco più che un cucciolo. «Ormai, dopo mesi, si è formato un callo e Leo riesce a poggiare piuttosto bene l’arto, tant’è che la sua postura e la sua andatura sono diventate armoniche, come se quel piccolo gap fisico non gli appartenesse più», spiega Giovanna.

L'ipotesi dei volontari del rifugio presso cui Leonardo è stato portato, hanno ipotizzato il suo passato: «Probabilmente Leo è uno "scarto" di qualche pastore, non abile al lavoro perché troppo curioso del mondo». E infatti Leo viene descritto come socievole, giocherellone, leggero e scanzonato: «Un cartone animato con quel suo codino mozzo che mena a tutt’aria − continua Giovanna − è un cane competente con i suoi simili, anche se eventuali compatibilità con cani maschi andranno valutate nello specifico;  in presenza di gatti ed altri animali, come ad esempio i cavalli, rimane tranquillo e serafico. La conduzione in passeggiata è quasi perfetta, sia a guinzaglio corto che con la lunghina, si lascia spazzolare e visitare senza nessun tipo di problema e fastidio. Mostra un po’ di ansia davanti alle novità, ma la supera facilmente dimostrando di essere un cane resiliente e solido».

Leonardo si trova in stallo da circa due mesi e mezzo, è stato sottoposto a visite veterinarie, sia per le vaccinazioni che per gli esami per parassiti interni di routine ed è completamente sano, negativo alla leishmania. È stato visitato anche da uno specialista ortopedico che ha valutato che il cane non ha particolari problematiche di deambulazione poiché l'appoggio sul terreno con la zampa viene attuato tramite il cuscinetto centrale per cui Leonardo salta, corre e gioca tranquillamente come qualsiasi adolescente che si rispetti.

«È un cane dotato di grandissimo equilibrio, ma preferiremmo non vivesse in ambienti troppo caotici. A nostro avviso è idoneo anche come prima adozione», conclude Giovanna.

Per informazioni su Leonardo, contattare Giovanna Riccardelli alla mail giovannariccardelli@gmail.com oppure al numero 329 2421255