Il cane antidroga Jazz farà gli straordinari mettendo il suo fiuto a servizio di quattro comuni dello spezzino. Mercoledì 22 giugno, a Palazzo Civico della Spezia è stata firmata una convenzione per formalizzare l'attività operativa del cane antidroga, l’agente Jazz, che è entrato in servizio il mese scorso. Il cane da quest'estate sarà utilizzato non solo nel Comune della Spezia ma anche nei comuni di Sarzana, Lerici, Porto Venere e Riccò del Golfo.

Hanno firmato il documento Pierluigi Peracchini Sindaco della Spezia, Leonardo Paoletti Sindaco di Lerici, Loris Figoli Sindaco di Riccò del Golfo, Emilio Di Pelino vice Sindaco di Porto Venere e Stefano Torri assessore alla sicurezza del Comune di Sarzana. Erano presenti i comandanti dei corpi di polizia locale dei vari comuni e l’agente Jazz.

In un mese di attività, grazie al suo fiuto, Jazz ha consentito il sequestro di oltre 600 grammi di sostanze stupefacenti. In particolare quasi 356 grammi di hashish a seguito di una perquisizione in una abitazione di via Volta e 226 di marijuana in un appartamento di via Rossi. Intensa anche l’attività soprattutto nei parchi giochi cittadini dove è posta grande attenzione vista la presenza dei bimbi. Il fiuto di Jazz ha inoltre portato a cinque segnalazioni in Prefettura, quattro denunce a piede libero e al sequestro complessivamente di 625 grammi di sostanza stupefacente.

La convenzione firmata dal sindaco Peracchini risponde alla richiesta presentata da quattro comuni della Spezia (Sarzana, Lerici, Portovenere e Riccò del Golfo) di partecipare ad un finanziamento statale per iniziative di prevenzione e contrasto della vendita e dello spaccio di sostanze stupefacenti. La Spezia ha scelto, con una parte dei fondi ottenuti, di addestrare un’unità cinofila per ricerca di sostanze stupefacenti da dotare al Comando di Polizia Locale della Spezia; recentemente si è concluso il periodo di addestramento del cane Jazz e quello dei conduttori, due agenti della Polizia Locale.

Il Comune della Spezia si impegna a mettere a disposizione degli altri Comuni personale qualificato, comprensivo dell’unità cinofila, per attività di controllo e repressione dello spaccio. I vigili e il cane Jazz andranno di comune in comune per raccogliere le richieste e l'elenco delle zone pù a rischio, per poi intervenire sul territorio: i servizi potranno essere svolti, ad esempio in scuole, luoghi di ritrovo dei giovani o altri indicati come possibili teatri di spaccio.

Sono tanti i cani come Jazz che lavorano al fianco degli esseri umani per fare rispettare l'ordine e combattere la criminalità. Tra questi c'è anche un piccoletto di nome Leone, cane poliziotto che insieme alla sua conduttrice Laura Bisio, Vice Ispettore della Polizia di Stato della Questura di Genova, vigila sui pericoli delle strade della città. Kodami li ha incontrati per raccontare la loro storia.