La primavera si avvicina e, come ogni anno, uno dei più grandi spettacoli della Terra sta per ricominciare proprio sulle nostre teste: la migrazione di ritorno degli uccelli. Questa mattina, infatti, l'ornitologo Rosario Balestrieri è riuscito a filmare un piccolo gruppo di gru (Grus grus) in volo su uno dei quartieri più popolati di Napoli. Il popolo migratore si sta preparando per affrontare l'incredibile viaggio intercontinentale dai quartieri di svernamento a quelli di nidificazione. Una migrazione straordinaria che per alcune specie è già iniziata. Proprio come la gru, uno degli uccelli più belli ed eleganti che si possono ammirare nei nostri cieli, persino in una grande e affollata metropoli come il capoluogo campano.

Un piccolo gruppo di gru in migrazione ripreso a Napoli dall'ornitologo Rosario Balestrieri

Nel video si può apprezzare il volo elegante col collo disteso e la tipica formazione a V che contraddistingue questi eccezionali viaggiatori alati. Il loro viaggio, però, non si concluderà con l'arrivo sulla nostra Penisola. Le gru, infatti, si sono estinte come nidificanti in Italia all'inizio del secolo scorso e, ad eccezione di alcuni luoghi in cui passano l'inverno, è possibile osservarle solo di passaggio. In autunno quando sono dirette verso l'Africa e tra la fine dell'inverno e l'inizio della primavera quando invece ritornano verso le aree di nidificazione in centro e nord Europa.

Naso all'insù, occhi e orecchie aperte allora. Quando passano le gru, infatti, non è difficile sentire il loro inconfondibile verso di richiamo "krru krru krru" da cui hanno preso anche il nome. Le gru hanno aperto le danze, il grande spettacolo della migrazione è iniziato e presto entrerà nel vivo, gratis e sulle nostre teste.