L'unità cinofila della Polizia di Stato di Genova ha portato a casa un altro risultato. E questa volta il merito è della coppia Leone e Nagut, rispettivamente Jack Russel Parson di anni 2 e Pastore Tedesco di quasi 7. Un duo formidabile nel loro ruolo di cani antidroga entrato in azione nei giorni scorsi a Rapallo nel levante ligure dove gli agenti hanno arrestato un 46enne per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

Dopo il fermo in strada, si è proceduto ad effettuare una perquisizione dell’abitazione del pusher con le unità cinofile: Leone e Nagut hanno trovato dentro una grata numerosi involucri di cocaina per un totale di 28,23 grammi, mentre gli agenti del Commissariato hanno rinvenuto, nascosti in diversi punti della casa, molti rotoli di banconote per un valore complessivo di  circa 32mila euro.

Il lavoro costante e professionale dei cani della polizia di Stato contribuisce in maniera sensibile alla prevenzione ed alla repressione dei reati inerenti le sostanze stupefacenti. Leone e Nagut hanno avuto un ruolo determinante nel ritrovamento di grandi quantità di sostanze stupefacenti durante le capillari e continue bonifiche, mettendosi a disposizione degli inquirenti di tutta la Liguria e di altre realtà del territorio nazionale. Leone e Nagut hanno caratteristiche fisiche e morfologiche completamente differenti. Leone è piccino dal bianco pelo arruffato, Nagut è grande e grosso dal pelo liscio tutto nero, in una bellissima armonia degli opposti. Così visivamente diversi, anche caratterialmente, interpretano il proprio ruolo con grande professionalità e dedizione.

Al piccolo Leone Kodami ha dedicato un videoservizio a pochi giorni dal suo ingresso in servizio nei vicoli di Genova, da allora il coraggio e la bravura del Jack Russel sono aumentati anche grazie alla continua educazione impartita dalla Vice ispettrice della Polizia di Stato della Questura di Genova e formatrice delle unità cinofile, Laura Bisio.

Leone è spesso in viaggio con la sua conduttrice e si sta facendo conoscere in tutta Italia. Due mesi fa durante un controllo in alcune attività commerciali di Muggiò in Brianza, il cane poliziotto ha aiutato i colleghi a trovare la droga. Le indagini sono partite svolgendo alcuni controlli nelle stazioni ferroviarie e nei locali della zona: nel mirino degli agenti anche la movida del capoluogo brianzolo e di alcuni comuni della provincia, tra cui Biassono e Muggiò. E proprio in un bagno di questi locali Leone ha fiutato lo stupefacente.