Tutto nero, come i ladri disegnati nei fumetti ma è un micio in realtà che si è infilato, non si sa come, nella condotta d'aria di una banca in provincia di Venezia. Se il felino avesse voluto assalire il caveau, sfruttare quel passaggio sarebbe stata un'idea degna della sua proverbiale astuzia, ma al di là della fantasia per lui si è trattato soltanto di un incidente, forse provocato dalla sua innata curiosità.

Il gatto è stato recuperato, nei giorni scorsi, dai Vigili Del Fuoco in una filiale di un istituto bancario di via Repubblica a Campagna Lupia (Venezia). A segnalare l’animale, intrappolato nel condotto del riciclo, è stata una donna che ha sentito il pianto del micio e l’ha segnalato alla sala operativa del 115.

Dopo un primo sopralluogo effettuato dai Vigili Del Fuoco si è organizzato il recupero. Prima si è provveduto allo spegnimento degli allarmi della banca da parte della sicurezza e poi gli operatori hanno messo in funzione una telecamera utilizzata per il soccorso in macerie e sono riusciti così ad individuare il micio nel condotto.

A quel punto i soccorritori hanno smontato la parte della condotta più vicina al felino e lo hanno recuperato, messo in sicurezza e poi consegnato ad una gattara volontaria della zona. Il vero "colpo" per il micio potrebbe essere un'adozione da parte di una famiglia interessata al gatto-Lupin.