Lunedì 4 luglio a Bergamo alle ore 20:45 si terrà la conferenza dal titolo: "Zoologi VS Cartoni Animati. Errori "bestiali" in Disney & Co.," a cura dell'Associazione BergamoScienza.

Quanti da piccoli hanno guardato almeno una volta i Flinestones, Bugs Bunny, Alla ricerca di Nemo o Dragonball? Cartoni animati divertenti e spensierati che a volte sanno far anche riflettere ma che, in generale, hanno allietato molte ore della nostra infanzia.

Ciò che non potevamo immaginare da piccoli, però, è che questi capolavori animati nascondessero un segreto: quasi tutti contengono incredibili strafalcioni scientifici. Ciò che il biologo e divulgatore scientifico Graziano Ciocca, accompagnato dal vivo dai disegni dell'illustratrice Juno Pika, spiegherà nell'evento sono i tanti errori scientifici che riguardano gli animali protagonisti dei più celebri cartoni animati.

L'evento rientra in una cornice più ampia in cui ogni lunedì, a cadenza bisettimanale fino a settembre, si terranno convegni sui più svariati temi scientifici, sempre organizzati dall'Associazione BergamoScienza che ogni anno organizza uno dei più importanti festival a carattere scientifico nel mese di ottobre. Il festival propone una serie di incontri, conferenze, mostre e laboratori che, disseminati nella provincia di Bergamo, hanno come scopo quello di divulgare la scienza al grande pubblico.

Fra i grandi errori dei cartoni animati ci sono le follie paleontologiche dei Flintstones, Bugs Bunny che non dovrebbe sopravvivere per la quantità di carote che ingerisce, Nemo che è un pesce pagliaccio atipico che si comporta in maniera totalmente diversa dai membri della stessa specie, Goku, protagonista del celebre Dragonball, che ha una coda un po' troppo prensile e, infine, molti cartoni della Disney che non rispettano minimamente la realtà scientifica della vita sott'acqua.

A elencare tutti gli errori il divulgatore scientifico Graziano Ciocca, fondatore e amministratore di G.Eco, progetto di divulgazione specializzato in educazione ambientale, biologia e sostenibilità e autore di 4 libri, 2 dei quali sulle false credenze sugli animali. Grazie al suo "I tori odiano il rosso", inoltre, ha vinto il “Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica” 2015 nella categoria under 35.

Ad accompagnare le parole del biologo ci saranno i disegni dal vivo di Juno Pika, fumettista ed illustratrice romana che, dopo aver frequentato un corso all'Accademia di Belle Arti e alla Scuola di Comics, si è trasferita a Bergamo lavorando come assistente per il fumettista Matteo De Longis. Attualmente lavora sia come assistente ad un fumetto edito dal portale di comics online Webtoon, che ad un'opera come autrice completa per il medesimo sito, intitolato "Ambra Kadabra".