caprette rubate
in foto: Loss, la capretta bianca, e Giudy, quella marrone

«Aiutateci a riportarle a casa, siamo disperati». Donatella Mainardi è il cuore e l’anima dell’oasi “Le orme sul cuore”, una onlus specializzata nel salvataggio e nella tutela di animali da cortile che sorge sulle colline di Varzi, in provincia di Pavia. Ed è dal recinto del suo terreno che, presumibilmente la notte tra l’11 e il 12 luglio, sono sparite due caprette anziane, Giudy e Loss, quasi certamente rubate. Per riaverle con sé, al sicuro, Donatella e il marito sono disposti anche a pagare una ricompensa.

La disperazione di Donatella: «Le ho cresciute io»

«Le nostre capre vivono con noi, ma abbiamo un ettaro di terreno tutto recintato e col caldo vivono fuori – spiega Donatella a Kodami – Noi siamo abbastanza certi che l’abbiano rubate nella notte tra domenica e lunedì, anche se sabato sera alle 19 un uomo ha visto un pick-up che trasportava una gabbia di tubi con dentro due capre, una bianca e una marroncina, e ci stanno venendo dei dubbi. Non escludiamo niente. Sicuramente non possono essere scappate, la recinzione è alta due metri e mezzo e non possono uscire, così come gli animali selvatici non possono entrare. E non possono essersi allontanate insieme perché non si sopportano».

Il timore è che Giudy e Loss siano state rubate per essere vendute e mangiate: «Nei prossimi giorni si celebrerà la Pasqua islamica e temiamo che qualcuno abbia deciso di rubare le capre per poi rivenderle per le celebrazioni – riflette Donatella – Abbiamo diramato un appello nelle comunità islamiche della zona, e la speranza è che qualcuno lo veda e ci avvisi. Anche perché Giudy e Loss sono entrambe malate e sotto terapia e la loro carne sarebbe tossica per gli umani».

La storia di Giudy e Loss

Sia Giudy, marrone, sia Loss, bianca, hanno segni particolari: un corno rotto, e dunque uno più corto dell’altro. Giudy, inoltre, è più piccola, perché è una capra tibetana. Donatella e il marito l’hanno cresciuta: «Giudy è nata 7 anni proprio qui, da una capretta salvata e portata via da un pastore. Aveva avuto tre capretti, ma ne ha allattato solo uno e Giudy è nata piccolissima, con problemi. L’ho allattata e cresciuta, ha sempre vissuto in casa».

Anche Loss è con Daniela praticamente dalla nascita: «L’abbiamo presa 11 anni fa, siamo andati sino a Modena perché l’avevano trovata con il fratellino, Eolo, in un campo, probabilmente abbandonati dai pastori. E così siamo andati a Modena e li abbiamo portati a casa».

Oggi l’oasi Orme sul Cuore ospita circa 100 animali: «Siamo arrivati ad averne 150 – conferma Daniela – Poi ci siamo fermati, perché ci hanno abbandonato tutti, non abbiamo più le forze, anche dal punto di vista economico. Di fatto la nostra oggi è un’oasi privata, abbiamo anche cani, gatti, conigli, galline, oche. Tutti i nostri animali sono di famiglia, Giudy e Loss poi stanno a casa con noi, dormono sui divani, non sono abituate ad allontanarsi».

Chi dovesse avere notizie di Giudy e Loss può contattare Daniela allo 0383/53296 o via Facebook.